Libera e bella

Ricordo una pubblicità televisiva degli anni ’70 che credo fosse dello shampoo Libera e bella, lo slogan diceva “Libera dalla forfora e bella nei capelli”. Non ne sono sicura perché non l’ho trovata su Youtube, ma nel filmato pubblicitario si vedeva una bella ragazza bionda (poteva essere diversamente?) che scendeva dalla collina con i suoi bellissimi capelli lisci che ondeggiavano sulle spalle. Forse era un altro shampoo o la lacca o addirittura un deodorante; io ricordo quelle immagini perché, con mia sorella, ripetevamo la scena cantando il gingle, di cui non ho dimenticato la musica e il coro femminile con un testo fatto di vocalizzi – shabadabada shabadabada shabadabada badaba -, e scendendo da una collinetta a Campo di Giove.

Il fatto è che mia sorella ed io abbiamo i capelli ricci, perciò l’effetto dei capelli ondeggianti sulle spalle non funzionava. Noi ridevamo e così ci sentivamo meno tapine.

Perché ricordo questo. Il motivo è che spesso, con le immagini della pubblicità, le persone immature o con scarsa stima di sé, provano frustrazione e un senso di inferiorità. I mass-media sono responsabili dei modelli che propongono, con donne e uomini bellissimi, spesso più magri della media, perché in foto e filmati si viene più robusti di quello che si è, senza contare le modelle scheletriche dell’alta moda che ispirano tante ragazze anoressiche.

Noi sorelle lo abbiamo esorcizzato con l’ironia e con la forza di non essere sole, ma non si può dire di tutti.

P.S. C’è qualcuno che ricorda la pubblicità che ho descritto?

31 commenti

  1. Non posso ricordare la pubblicità, dato che non c’ero ancora 😆 ma mi ha fatto sorridere tanto immaginare te e tua sorella che scendete dalla collina imitando quella pubblicità 😂 e con quel coro poi… ahaha… per il resto, è vero: i mass media influenzano, più di tutti forse influenzano i cantanti, gli “idoli”, i “vip”… che poi, sulle riviste, i loro fisici sono anche ritoccati….

    Piace a 1 persona

  2. Forse (forse!) confondi due cose diverse. Libera e bella (ho guardato su youtube) mostra la forfora che se ne va, poi ho un ricordo di una ragazza bionda che scendeva da una scalinata (o collina?) saltellando e facendo ondeggiare la folta chioma bionda e una canzoncina che faceva “lalalà, lalalà, Linda!” e non ricordo che cosa reclamizzasse.
    Quanto al resto del discorso, io raccoglievo accuratamente tutte le foto di attrici e modelle beccate al naturale che mi capitavano sottomano e periodicamente le portavo a scuola (scuola media, adolescenza, periodo in cui ci si sente sempre inadeguati) e le facevo vedere dicendo: “Ragazze, vi sentite brutte perché quando vi guardate allo specchio vedete che non siete belle e perfette come loro? Tranquille: neanche loro lo sono. Ragazzi, le vostre compagne vi attirano poco perché non sono come le attrici e modelle che vedete alla televisione? Rassegnatevi: neanche quelle sono come le vedete; se le aveste vicine al naturale vedrete che sono esattamente come le vostre compagne. Anzi, qualcuna delle vostre compagne è anche più bella”.

    Piace a 2 people

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.