Al di là e dintorni

Non so cosa ci sia nell’aldilà perché non ci sono mai stata però, se consideriamo l’immortalità dell’anima, in qualche forma e in qualche luogo si troverà. Io penso anche, in base a ciò, che tutti gli esseri animati, che vivono e muoiono, avranno la stessa sorte.

Oggi pensavo all’aldilà perché ho ricordato un aneddoto che riguarda la vita di mio zio paterno.

Durante la seconda guerra mondiale, zio si arruolò a sedici anni come volontario, spinto anche dalla fame che in quel periodo le famiglie di città stavano patendo, mentre in campagna si stava meglio per via dell’economia di sussistenza che ha sempre contraddistinto la vita contadina. Partì anche per lo spirito di avventura che ha sempre avuto e per la naturale inconsapevolezza degli anni giovanili.

Quando fu dichiarato l’armistizio, l’Italia si trovò in una situazione drammatica: gli alleati tedeschi erano i nemici in casa. I nostri soldati si ‘sbandarono’ e cominciò la fuga per nascondersi. Questo periodo della storia italiana è raccontata molto bene nel film “Tutti a casa”.

Mio zio si ritrovò a fuggire per le campagne, cercando di non farsi catturare. Era insieme agli altri commilitoni. A un certo punto si trovarono a dover scegliere tra due strade e, a quel punto, zio ‘vide’ la sorellina, morta a undici mesi, che gli indicava la strada da seguire. Lui la imboccò ma gli altri non vollero seguirlo.

Zio si salvò, anche se aveva una pallottola in un fianco che non poté mai rimuovere, mentre i suoi amici morirono in un’imboscata.

Non abbiamo mai avuto motivo di non credere a ciò che zio raccontò della sua avventura e possiamo anche dire che non si sopravvive con l’anima, ma quello che è certo è che zio, grazie a questo fenomeno ‘soprannaturale’, ebbe salva la vita.

34 commenti

  1. Brividi 😮 . Personalemente, io non credo che la nostra anima continui ad esistere, anche nella Bibbia non c’è scritto da nessuna parte… e ni domando il perché i cattolici facciano passare questo messaggio, come anche l’esistenza di un Paradiso dopo la morte, nella Bibbia anche questo non c’è scritto. Però, anche a me sono state raccontate di visioni da parte di mia nonna, da parte anche di mio padre… ma sono più propensa a pensare che siano il frutto di qualcosa di malvagio… in ogni caso, tuo zio ebbe comunque salva la vita.

    Piace a 1 persona

    • Gli ebrei elaborarono lentamente la concezione dell’anima, ma il castigo divino era certo, in questa vita e in un’altra. La Geena in cui finiscono i peccatori si trova nell’antico testamento. Il paradiso era il giardino dove gli uomini vivevano felici prima di violare la legge divina e l’aspirazione dell’uomo è tornare alla sua condizione originaria. Gesù promette la vita eterna a chi segue i suoi insegnamenti.
      Il concetto dell’anima è un’elaborazione filosofica, ne parlano già Platone e Aristotele ma il pensiero indiano li precede. Anche i filosofi moderni riflettono sull’anima. Comunque, ognuno pensa secondo la propria sensibilità, cultura e riflessione personale.

      Piace a 1 persona

      • Sì, c’è scritto del Paradiso prima della Terra, ma io dicevo che non c’è scritto che dopo la morte la nostra anima salirà al Paradiso. C’è una promessa della vita eterna, questo sì… però non ho mai letto dell’esistenza di un’anima. Ci sarà inoltre il Giorno del Giudizio, in cui tutti avranno come una seconda possibilità, ammesso che riescano a coglierla.
        Sicuramente ho da approfondire, sì 👍

        Piace a 1 persona

      • Si parla di spirito che Dio dona alla materia perché viva, quando crea l’uomo, l’alito vitale, il respiro. Lo spirito è l’elemento vitale, che essendo immateriale sopravvive alla materia. Gesù quando muore rimette il suo spirito nelle mani di Dio (Padre, nelle tue mani rimetto il mio spirito). La Bibbia che usiamo è stata tradotta in greco nell’antichità (i 70) in latino e nelle lingue moderne. Si usano i termini psiche e pneuma. L’anima o anemos è aria, vento, respiro. È chiaro che la riflessione sull’anima è maturata nei secoli, ma trova fondamento nel fatto che l’uomo non è solo materia, di per sè inerte, inanimata.

        Piace a 1 persona

      • Direi che tutto il discorso quadra, anzi, ci ripenserò su. Il fatto è che ho sempre avuto questo dubbio: lo spirito è inteso in senso metaforico, o reale? Sta di fatto che la Bibbia condanna le pratiche occulte, quindi, se uno del “mestiere” mi mettesse in contatto con un mio parente defunto, non crederei di stare parlando veramente con quest’ultimo, ma con in realtà forze malvagie.

        Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.