Eternità. Sull’onda dei ricordi

Di questa bellissima canzone ho voluto recuperare i video di Sanremo dove la canzone Eternità fu cantata in coppia da Ornella Vanoni e il gruppo I Camaleonti.

Due interpretazioni a confronto. La Vanoni con uno stile un po’ antiquato che in interpretazioni successive ha perso, per fortuna, mentre il gruppo introduceva già le ritmiche del tempo e l’energia dell’esecuzione dava veramente respiro al ritornello: Eternità spalanca le tue braccia, io sono qua accanto alla felicità che dorme… (Se non ci metti un po’ di forza espressiva in una frase del genere, dimmi quando).

Abbiate un po’ di pazienza perché il secondo video contiene pubblicità.

6 commenti

  1. Fermo restando che sono splendide entrambe le interpretazioni, io trovo più adeguata quella della Vanoni: l’Eternità non ha ritmo, l’Eternità si snoda, scorre, fluisce… Aggiungi il languore del “dopo”, col suo abbandono, e hai il quadro completo: altro che forza espressiva! (Quella, casomai, lasciamola per il secondo round).

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.