San Martino con Carducci e Fiorello

L’anno scorso in questa giornata ho pubblicato questo post. Vale la pena riascoltare Fiorello in “San Martino”.

Chi stamane, almeno tra noi un po’ agèe, non ha pensato a questa interpretazione originale della poesia “San Martino” di Carducci da parte di Fiorello?

La nebbia agli irti colli piovigginando sale …

34 commenti

  1. Son tornata ora dalla festa del mio paesello. Beh, devo dire che qualcosa di carino s’è visto. Un po’ di vita finalmente. Ma da adesso torna il solito deserto, dove vedo soltanto auto che passano sulla statale del Penice che divide in due la collina. Buona serata Elena. 😀

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.