Uno stralcio del mio prossimo giallo. Nickname: fil_vanz_88

Nickname_cop

Sto scrivendo il mio prossimo romanzo di cui ho già abbozzato la copertina.

Sono arrivata al capitolo clou in cui il protagonista Fil Vanz torna a usare un computer, cosa che non aveva più fatto, poiché la sua passione per l’informatica lo aveva portato alla rottura con la moglie Lidia. Da ex hacker decide di scandagliare il dark web in cerca di risposte per un omicidio.

Qui sotto uno stralcio del capitolo (bozza da revisionare).

Si decise a mettere piede nella stanza che aveva allestito con l’attrezzatura informatica, ma non aveva mai utilizzato. Preferiva che fossero gli altri a farlo. Troppi ricordi dolorosi erano legati a quando computers, reti e sicurezza informatica erano il suo pane quotidiano.

Nel momento in cui accese il computer si sentì completamente a suo agio. Le dita correvano sulla tastiera senza impedimento. Accarezzavano una vecchia amante che ti conosce talmente bene da restare tua amica per sempre. Non appena avviò il browser che lo avrebbe spinto giù in fondo alla rete, l’adrenalina cominciò a salire. Non sarebbe rimasta traccia del suo passaggio grazie al motore di ricerca che aveva scelto. Individuò delle chat che potevano fare al caso suo. Doveva assolutamente chiedere se qualcuno conoscesse uno dei più forti di loro. Entrò in una chat col suo vecchio nickname. Ormai era fatta: Fil_Vanz_88 era tornato.

«Sto cercando Odisseo», scrisse. Nessuno si fece avanti.

Continuò a lasciare lo stesso messaggio in altre chat. Stava quasi per desistere, quando qualcuno rispose.

«Sono Telemaco, il figlio di Odisseo».

«Chi mi assicura che tu sia chi dici di essere?».

«Mio padre mi ha raccontato di te, di quando eravate ragazzi negli anni novanta».

«Cosa fa tuo padre, adesso?».

«Quello che hai fatto tu, prima di comprarti un castello. Perché lo cerchi?».

«Mi serve un favore».

«Vedo se posso».

«Dovresti criptare la conversazione che seguirà».

«Ti do l’indirizzo di una chat privata, dove potrai scrivere ciò che vuoi».

«Ok».

«La chat si chiama Itaca».

«Senti, torno domani perché devo reperire il numero di cellulare e la email di cui ho bisogno che si controllino le conversazioni».

«Va bene. Cercami su Itaca. Ti saluto mio padre». Telemaco abbandonò la chat.

“Maledizione a me e al mio rifiuto della tecnologia. Ora devo reperire i numeri di telefono di Ale e di Gitta e le loro e-mail. Non mi resta che uscire da qui e tornare domani”, fu la constatazione stizzita di Fil.

Uscire dal dark web fu come riemergere dall’acqua profonda con i polmoni che ti fanno male per aver trattenuto l’aria. Ce l’aveva fatta, ma si sentiva come stordito.

16 commenti

  1. no ti prego, così mi fai morire ^_^ si fa per dire…
    non vedo l’ora di leggerlo, te l’ho detto che sono già perdutamente innamorata di Fil?
    Oggi inizio il tuo ultimo libro pubblicato, finalmente, non vedo l’ora di ritrovarmi tra amici ❤ , anche se non è molto carino da dire visto che ci sarà un omicidio 😛
    a presto!

    Piace a 1 persona

  2. Uhm intrigante la copertina! Ovviamente ho tradotto quei numeri come prima cosa, chiunque conosca il linguaggio binario lo avrebbe fatto! E qui il primo mistero: perchè hai messo i numeri che indicano fil-van senza la z finale? In bocca al lupo 😀 Se posso permettermi un suggerimento, in questa frase “Le dita correvano sulla tastiera senza impedimento. Accarezzavano una vecchia amante che TI conosce talmente bene da restare tua amica per sempre”. Quel “ti conoscevano” mi sembra non so, suonare non benissimo. Proverei a riformulare tipo “Le dita correvano sulla tastiera accarezzandola come fosse un’amante conosciuta talmente bene da restare ecc. ecc”. Sorry, deformazione scribacchina :-d

    Piace a 1 persona

      • Sì sì era chiaro che fosse bozza, solo per questo mi son permesso! E comunque molto intrigante, sono un super PC-tech fan, una copertina così mi stecchisce all’istante 😀 E’ molto bello che qualcuno condivida i suoi romanzi work-in-progress, da lettore trovo che sia stupendo partecipare al momento creativo, sia pur solo come appunto lettori che pre-gustano un’anteprima. Ciauuu

        Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.