I bambini sono sempre gli stessi

Oggi, mentre si passeggiava in centro paese, ho osservato una famigliola di quattro persone con due bimbi piccoli, mentre scendevano dall’auto.

Il figlio più piccolo, di circa tre anni è sfuggito ai genitori con fare ilare. Il padre, che evidentemente lo conosce bene, ha aggirato l’auto gridando contemporaneamente: “Ma ‘ndo c….o vai” e l’ha agguantato per la collottola.

Subito dopo la mamma stava lì a spiegare al bambino che non doveva fare così perché era pericoloso, e via discorrendo.

Io ho sorriso e poi ho riflettuto che anch’io ero vivace ed è facile che abbia combinato qualcosa del genere. La differenza è che avrei preso immediatamente uno sganassone, a seguito del quale avrei appreso rapidamente a non correre verso la strada. Se avessi pianto, mio padre avrebbe detto: “Zitta, sennò ti do il resto”.

I bambini sono sempre gli stessi, sono cambiati i genitori.

20 commenti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.