Non esiste il delitto perfetto di Marcella Nardi

wp-1596613351482.jpg

Cari amici bloggers e cari lettori,

oggi voglio parlarvi di una giallista, Marcella Nardi, che ho conosciuto su Facebook di recente e di cui ho scaricato alcuni e-book. Mi è piaciuta subito come persona, positiva e frizzante. Oltretutto, ho trovato singolare che la protagonista dei miei libri gialli porti lo stesso cognome. Marcella ha anche un sito qui su WordPress: https://marcellanardi.com/

Al momento ho letto un cofanetto che contiene un suo romanzo giallo e due racconti. Il romanzo della raccolta è Via san Vitale 1: Un’indagine della giovane Marcella Randi. Come potevo resistere a una giovane investigatrice dilettante?

Marcella è figlia di un commissario di polizia e, ancora studentessa universitaria, per la sua innata curiosità comincia a interessarsi di alcuni movimenti sospetti nel suo palazzo. Quello che appare un piccolo traffico di ladri di basso cabotaggio si trasforma ben presto in un intricato caso internazionale a cui sono interessati agenti segreti di vari Paesi e non tutto è come appare, compresi i protagonisti. Come ogni investigatrice dilettante che si rispetti è sempre un passo avanti agli inquirenti, in questo caso suo padre, che alla fine deve riconoscere che sua figlia è veramente in gamba. Simpatica anche la figura della mamma che fa venire in mente la signora Maigret e anche lei darà il suo contributo, oltre a cucinare divinamente.

La scrittura di Marcella Nardi è fluida, asciutta, brillante e godibile e la storia si sviluppa con una serie di colpi di scena che ogni volta ci fanno pensare che ancora non ci raccapezziamo in quell’intrigo, così come non si raccapezzano i protagonisti, e ci domandiamo insieme a loro dove sia il bandolo di quell’intricata faccenda. Scolando litri di caffè.

Piacevoli anche i due racconti.

Descrizione

Esiste il delitto perfetto? Forse…
Se a investigare è una mente acuta, e un ottimo team di collaboratori, ecco che i criminali hanno vita dura.
Marcella Randi è un commissario di polizia con la passione per le indagini fin da ragazzina, un interesse scritto nel suo DNA. Nella serie, infatti, anche suo padre è un commissario.
Marcella ci colpisce per l’acume, l’intelligenza, la logica, le sue battute scherzose e, a modo suo, per il fascino e la sensualità, che spesso le donne di bassa statura sanno infondere. Vive da single in un delizioso attico a Milano, che la rilassa dallo stress del lavoro e della sua vita sentimentale piuttosto burrascosa. Il nome della protagonista non è casuale: Randi è l’anagramma del cognome dell’autrice, Marcella Nardi.

Siamo a Bologna, al civico 1 di Via San Vitale. Questo romanzo è una rivisitazione di “Via San Vitale 1”, che ha dato vita a una nuova e frizzante serie poliziesca dal titolo “Le indagini del commissario Marcella Randi”. In coda, sono stati aggiunti due racconti “gialli”.
In questo primo poliziesco, l’autrice ci presenta una giovane Marcella Randi ancora studentessa universitaria, che vede intrighi ovunque e che col suo acume aiuta il padre a risolvere un intricato caso di spionaggio internazionale che ha come teatro proprio il palazzo dove Marcella abita con la sua famiglia.
Al termine di Non esiste il Delitto perfetto troviamo due racconti gialli, che l’autrice immagina siano usciti dalla penna della giovane Marcella Randi.

7 commenti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.